Home » Blog » Gestione » La metodologia BIM nella fase Operation and Maintenance

La metodologia BIM nella fase Operation and Maintenance

BIM Operation and Maintenance. Cinque buoni motivi per adottarlo.

Il BIM (Building Information Modeling) è l’efficiente gestione del ciclo di vita dell’ambiente costruito supportata dalla tecnologia digitale.

Il BIM è in grado di fornire enormi benefici a tutte le parti interessate in tutte le fasi del processo edilizio –Pianificazione; Progettazione; Costruzione e Gestione e manutenzione.

La fase O&M (Operation and Maintenance) si sviluppa in un arco temporale molto lungo, con costi di esercizio non confrontabili con le fasi che la precedono (Progettazione e Costruzione).

L’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modeling) nei processi di Facility Management si sta sempre più affermando in funzione dei vantaggi riconosciuti anche in termini economici-finanziari.

Tuttavia, ad oggi, il livello di adozione del BIM nella fase di gestione e manutenzione sta muovendo i primi passi, più a livello di interesse e curiosità che di effettiva adozione.

Alcuni punti essenziali per cui l’adozione del BIM nella fase di gestione è ad oggi irrinunciabile.

#1 Il BIM è uno standard

Il BIM è già radicato nelle fasi di progettazione e costruzione ed è quindi naturale e inevitabile che venga adottato anche nella successiva fase di gestione e manutenzione

#2 Efficiente economico e trasparente

Il BIM renderà più efficiente, economico e trasparente il modo in cui i patrimoni verranno gestiti.

#3 Già in uso nei processi di progettazione e costruzione

Il BIM diventerà gradualmente il metodo standardizzato per il Facility Management, indipendentemente dalla dimensione del patrimonio da gestire.

#4 Informazioni disponibili

Il BIM fornisce le informazioni di base utili per poter progettare interventi di miglioramento, ristrutturazione e adeguamento conservativo.

#5 Vantaggioso anche per il patrimonio esistente

Il BIM è molto vantaggioso anche per la gestione degli edifici esistenti; il costo per la creazione di un modello BIM destinato all’uso di Facility Management è nettamente inferiore alla creazione e gestione di una base dati  costruita su planimetrie bidimensionali.

I veri benefici del «metodo BIM» si avranno quando verrà finalmente utilizzato anche per la gestione degli immobili.

BiC-6D fa parte della visione complessiva di Lemsys che mira alla creazione di soluzioni specificatamente dedicate a singole fasi del processo edilizio, attraverso la fornitura di moduli aggiuntivi integrati alla piattaforma di collaborazione Building in Cloud, I moduli aggiuntivi sono destinati a coprire, con il comune denominatore del Modello BIM, tutte le fasi dei processi necessari alla corretta gestione del life-cycle di un edificio.

Vuoi saperne di più su BiC-6D?

Building in Cloud è un servizio gratuito