Dall'Ebook Esce Il Ritratto Di Una Forte Crescita E Attenzione  All'innovazione Digitale In Corso Anche Nel Settore Delle Costruzioni. 
Sembra Ormai Che La Tecnologia Sia Ormai Centrale Rispetto Al Modo Di Fare Business  E Creare Opportunità Anche Nel Nostro Settore.

Ebook-Il progetto e la tecnologia

Per il quarto anno consecutivo Lemsys fa il punto su – Progetto e tecnologia – come e quanto la tecnologia sta cambiando il modo fare “Progetto” in Italia.

Dall’Ebook esce il ritratto di una forte crescita e attenzione  all’innovazione digitale in corso anche nel settore delle costruzioni.

Sembra ormai che la tecnologia sia ormai centrale rispetto al modo di fare business  e creare opportunità anche nel nostro settore.

Quest’anno, inoltre, è il primo anno in cui diviene obbligatorio per la pubblica amministrazione adottare processi digitali per la gestione degli appalti pubblici.

Il CDE è al centro dei processi digitali, guarda il video BiC-CDE

Il dato più significativo relativo all’indagine di questo anno, soprattutto se raffrontato con i dati degli anni precedenti, riguarda l’accresciuta maturità sul significato del BIM (Building Information Modeling) che va spostandosi sempre più, da mero strumento di modellazione, a una visione metodologica e di processo dell’intero ciclo di vita di un’opera.

Il progettista ha un ruolo decisivo all’interno del processo edilizio: è all’inizio del processo che genera le informazioni le stesse che, nelle fasi successive del processo edilizio, saranno arricchite, completate e manutenute per consentire a tutti noi di vivere e lavorare in ambienti più confortevoli e sostenibili.

Per tutti questi motivi il processo di trasformazione digitale in atto nel nostro settore non sia più eludibile né rimandabile – per diversi motivi:

  • Porta efficienza e maggiore competitività;
  • I paesi più avanzati hanno intrapreso il percorso di transizione da diversi anni;
  • Sono state definite norme a livello locale, vedi UNI 11337;
  • È entrato in vigore il decreto sulla digitalizzazione degli appalti pubblici;

Vorrei in particolare segnalare alcune discontinuità significative tra quanto emerso da questa survey in relazione a quelle degli anni precedenti.

  • Si conferma il trend di forte crescita degli intervistati che ritiene che la tecnologia sia un’opportunità per far crescere la propria competitività, l’anno scorso era pari al 69,2% quest’anno cresce fino al 73,2%.
  • Il Cloud «sfonda» infatti ,solo il 14,4% degli intervistati, ritiene che i propri dati siano più al sicuro sul proprio server, l’anno scorso la percentuale era pari a ben il 41%.
  • Quasi il 70% del campione intervistato è a conoscenza dell’obbligatorietà della digitalizzazione degli appalti pubblici.

Detto questo possiamo dire che la transizione al digitale non farà prigionieri, solo i soggetti in grado di adeguarsi al cambiamento e coglierne le opportunità saranno in grado di sopravvivere e ulteriormente svilupparsi, gli altri avranno un destino incerto.

Il processo di digitalizzazione in atto offre quindi ai progettisti un enorme opportunità: guidare il processo di transizione anziché subirlo.

Building in Cloud – mette a disposizione di tutti gli operatori del settore edilizio (progettisti, costruttori e proprietari) uno strumento innovativo utilizzabile – a condizione che sia disponibile una connessione internet – indifferentemente da qualsiasi devices (Pc, Tablet o Smartphone).

Una versione gratuita di Building in Cloud è disponibile per aiutarti a iniziare a migliorare l’efficienza della tua organizzazione e di avere sempre tutte le informazioni e i documenti dei tuoi edifici e progetti sempre a portata di mano.

Per visualizzare integralmente i dati del – quarto Report annuale “Il progetto e la tecnologia” – fai clic qui

Buona lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *