Sei Buoni Motivi Bim E Cloud

I 6 principali motivi per cui ai progettisti dovrebbe interessare cogliere le opportunità offerte dal BIM

La crisi economica e il BIM stanno enormemente determinando il processo di trasformazione in corso nell’industria delle costruzioni.

La gestione BIM del ciclo di vita dell'edificio

Nel BIM la gestione del ciclo di vita dell’edificio è vista come un unico processo

 

I nuovi processi digitali, così come è già avvenuto per altri settori, offrono un’importante opportunità per tutto il settore delle costruzioni di superamento della crisi, in particolare il progettista può maggiormente avvantaggiarsi poiché il “progetto” da cui dipendono qualità e costi, sarà posto sempre più al centro della formazione del valore.

Il progettista attraverso questa nuova opportunità può essere in grado di migliorare ed integrare la propria “value proposition”, non solo nella fase iniziale del progetto ma per l’intero processo di gestione e di coordinamento di tutto il ciclo di vita dell’edificio: pianificazione, progettazione, costruzione e gestione.

Il forte cambiamento, portato inizialmente dal Building Information Modeling, è ormai in atto e non è più arrestabile, nonostante ciò, non deve essere collocato esclusivamente nell’ambiente ristretto della innovazione tecnologica, ma deve essere percepito e vissuto come opportunità per una rivisitazione delle relazioni tra tutti i soggetti della filiera che vanno dalla committenza ai fruitori finali del bene edilizio.

Vediamo nei successivi sei punti come il BIM e il Cloud offrono ai progettisti gli strumenti per una più efficiente gestione del progetto in grado di efficientare anche le successive fasi di costruzione e  gestione dell’opera.

 

1 – Il BIM sarà sempre più richiesto dai tuoi clienti

Sei buoni motivi Bim e Cloud

La progettazione integrata Bim

Il BIM non è un software è una metodologia e un approccio collaborativo applicabile all’intera industria delle costruzioni che offre significativi vantaggi in tutte le fasi del ciclo di vita di un opera.

Nei paesi dove il BIM ha un livello di adozione superiore al nostro, ad es. nel Nord Europa, questa metodologia viene sempre più richiesta dai committenti poiché consente un maggiore controllo dell’opera in tutte le sue fasi di vita. E’ prevedibile che anche nel nostro paese nei prossimi anni ciò avverrà in modo significativo anche per effetto delle recenti direttive europee e per effetto di quanto contenuto nel nuovo  Codice di disciplina degli appalti recentemente approvato. Il BIM sarà sempre più richiesto anche dal settore privato poiché consente al committente un maggiore controllo della qualità, riduzione dei costi e rispetto dei tempi di realizzazione.

I più importanti committenti in Italia e all’estero stanno cercando progettisti e costruttori in grado di gestire commesse BIM.

 

2 – Una nuova professione: il BIM Manager

Progettazione BIm e Cloud

Progettazione BIm e Cloud

Il BIM manager è la nuova figura professionale che sovraintende ed è responsabile per tutte le attività BIM connesse al corretto svolgimento delle attività di progetto, costruzione e gestione dell’opera secondo le specifiche definite dal committente per tutte le fasi operative previste dalla stazione appaltante. Il BIM consente di aumentare significativamente il valore complessivo del progetto, tutte le preziose informazioni contenute nel progetto BIM assumono un valore inestimabile nelle fasi successive consentendo di gestire al meglio le successive fasi di costruzione e gestione dell’opera.

Arricchisci la tua professionalità assumendo il ruolo guida dell’intero processo di pianificazione, progettazione, costruzione e gestione dell’opera da realizzare

 

3 – Il BIM mette il progetto al centro

Il progettista per definizione si pone all’inizio dei processi che danno l’avvio alla realizzazione di un opera, è la figura che più di tutti contribuisce ad alimentare, fin dall’inizio, il corretto svolgimento dell’opera nel suo intero ciclo di vita.

Le informazioni contenute nel modello BIM consentono al progettista, se opportunamente  gestite, di divenire il punto di avvio dell’intera catena del valore, e divenire il fattore chiave e determinate per il raggiungimento degli obiettivi finali: qualità dell’opera e di ritorno degli investimenti.

Il BIM ti consente di tornare al centro della scena

 

 4 – BIM ruoli e responsabilità

L’attuazione di un progetto BIM prevede in modo chiaro e univoco  ruoli e responsabilità di esecuzione delle attività per tutto il team di progetto. Un modello condiviso e trasparente delle attività viene assegnato ad ogni membro del team ciò consente al Project manager di avere sempre a disposizione tutte le informazioni che gli servono per comprendere immediatamente se e quanto pianificato inizialmente corrisponde a tempi e costi allo stato attuale del progetto.

Il BIM significa maggiore controllo e minori costi

 

5 –  La forza del BIM sono le informazioni il Cloud la loro autostrada

Il BIM ha come obiettivi principali il rispetto della qualità dell’opera, la riduzione dei costi, la riduzione dei rischi di rifacimenti e delle rilavorazioni. Da sempre queste sono state le sfide a cui i progettisti sono stati chiamati a rispondere. L’utilizzo del BIM e del Cloud per tutto il life-cycle dell’edificio consentono proprio di rispondere a queste sfide.

Le informazioni BIM grazie al Cloud sono disponibili on line in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo e consentono di avere il controllo completo dell’opera. 

 

6 –  Concentrati su quello che sai fare meglio: progettare

Scadenze, date di consegna, gestione dei problemi possono essere aggiunti al modello BIM al fine di monitorare l’avanzamento dei lavori e, quindi, fare in modo che tutte le attività siano completate entro le scadenze assegnate.

Tutto questo si traduce in una riduzione dei costi del progetto e maggior tempo da parte tua di migliorare la qualità del tuo lavoro e acquisire nuove opportunità di business.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *