Innovation Of Fm

BIM and Facility management

Questo articolo analizza, ad oggi, il rapporto tra BIM and Facility management.

Il BIM è in grado di fornire enormi benefici a tutte le parti interessate in tutte le fasi del processo edilizio – Pianificazione; Progettazione; Costruzione e Gestione e manutenzione.

La fase O&M (Operation and Maintenance) si sviluppa in un arco temporale molto lungo, con costi di esercizio non confrontabili con le fasi che la precedono (Progettazione e Costruzione). L’adozione di processi e metodologie digitali supportati da un sistema informativo robusto e affidabile quale la modellazione BIM può portare a un ritorno dell’investimento estremamente positivo anche in questa fase.

Per farlo però, ha necessità di operare in un ambiente di dati comune e condiviso (CDE), basato su pratiche di gestione dei processi in grado di sfruttare appieno le migliori tecnologie disponibili.

Le dimensioni del BIM

Nella fase di Operation and Maintenance, date le elevate risorse economiche finanziarie richieste per mantenere l’opera all’interno degli standard qualitativi e normativi richiesti, anche un piccolo recupero di efficienza giustifica ampiamente lo sforzo necessario all’introduzione di nuovi strumenti e metodi di gestione digitali.

Lo stato di adozione del BIM nella fase O&M

Il mercato del Facility Management è in crescita costante. Il settore, trainato dalla media impresa, ha raggiunto risultati sorprendenti soprattutto in questi anni di crisi economica. L’IFMA ( International Facility Management Association) Italia ha redatto una ricerca uscita alla fine del 2017.

In questo scenario senza dubbio incoraggiante, la necessità di affrontare il tema del rapporto tra il BIM and Facility Management appare più che mai attuale.

Il BIM per il Facility Manager dovrebbe rappresentare lo step finale, il punto di arrivo in cui tutte le informazioni e i dati, strutturati in maniera consapevole e con obiettivi chiari fin dall’ inizio del processo, diventano parte integrante e attiva della gestione e manutenzione dell’opera.

Qualsiasi edificio, opera o costruzione, per mantenere nel tempo il livello di efficienza adeguati alle funzioni a cui è destinato, ha necessità di essere gestita e mantenuta secondo accurati processi di Facility da definire già nella fase di progettazione.

I proprietari e gli investitori hanno chiare le potenzialità del BIM all’ interno del processo di costruzione e intuiscano le sue potenzialità anche nella fase di gestione.

Il problema principale, quindi, non è dal lato dei proprietari, disposti ad investire in cambio di un ritorno economico, ma dal lato dei Facility Manager che solo oggi hanno iniziato ad approcciare il tema del BIM and Facility Management.

I veri benefici del «metodo BIM» si avranno quando verrà finalmente utilizzato anche per la gestione degli immobili.

BiC-6D fa parte della visione complessiva di Lemsys che mira alla creazione di soluzioni specificatamente dedicate a singole fasi del processo edilizio, attraverso la fornitura di moduli aggiuntivi integrati alla piattaforma di collaborazione Building in Cloud, I moduli aggiuntivi sono destinati a coprire, con il comune denominatore del Modello BIM, tutte le fasi dei processi necessari alla corretta gestione del life-cycle di un edificio.

Vuoi saperne di più su BiC-6D?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *